UN APPROCCIO METODOLOGICO STRUTTURATO, VALIDATO IN NUMEROSI CASI DI SUCCESSO

LAC ha sviluppato un metodo rigoroso basato sulle più moderne tecniche di analisi, modellazione, ottimizzazione e simulazione. Il diagramma di flusso a lato formalizza l’approccio strutturato che LAC adotta per rispondere alle esigenze del cliente.

Fase 1 – Strategia d’azione

In questa fase i bisogni e le necessità che il cliente esprime, in stretta collaborazione con il ciente stesso. Inoltre, le competenze e l’esperienza di LAC consentono di estendere il punto di vista del cliente al fine di ottenere un quadro più ampio delle linee d’azione perseguibili per meglio rispondere ai bisogni ed alle necessità da esso esposte. Il risultato è la definizione di una strategia d’azione chiara e ben delineata, tale da garantire che le successive fasi di sviluppo del progetto si svolgeranno in modo rapido e mirato verso l’obiettivo prestabilito.

Fase 2 – Modello del sistema e dati di input

Questa fase affronta la definizione dello stato dell’arte del sistema cliente e dei dati di input da utilizzare, quindi riveste un ruolo chiave all’interno del metodo di lavoro di LAC, essendo di fatto propedeutica alla corretta valutazione delle prestazioni delle soluzioni che si andranno a proporre. I dati estratti dal cliente saranno elaborati attraverso tecniche di data mining e di caratterizzazione statistica, al fine di ottenere dai raffinati, quindi depurati da fenomeni di disturbo e da singolarità. Segue poi la realizzazione del modello del sistema che, a seconda della complessità e del grado di dettaglio che si vuole raggiungere, può essere realizzato tramite l’uso della matematica analitica oppure della simulazione ad eventi discreti. In ambedue i casi, il risultato sarà quindi un modello del sistema in grado di calcolare il valore di determinati parametri di prestazione in funzione delle sue caratteristiche fisiche (capacità delle macchine, buffers, etc.) e delle politiche di gestione che si intende adottare.

Fase 3 – Ottimizzazione e soluzione

In questa fase, diverse soluzioni al problema del cliente vengono analizzate e valutate. Le soluzioni possono differire in termini di configurazione fisica del sistema (layout, capacità delle macchine, dimensione dei buffer, sistemi di trasporto e stoccaggio, ecc.), così come in termini di politiche di gestione (rilascio degli ordini, gestione degli operatori, pianificazione della produzione, gestione delle scorte e del work-in-progress, ecc.). La generazione delle diverse proposte di soluzione può avvenire anche tramite l’uso di tecniche di ottimizzazione, al fine di restringere più efficacemente il campo dell’analisi alle sole soluzioni che presentano caratteristiche di ottimalità. Per ogni soluzione, il modello del sistema fornirà una misura di prestazione, traducibile in una misura di profitto, alla quale dovrà essere contrapposta una quantificazione dei costi. Si otterrà quindi un’analisi costi/benefici che, discussa assieme al cliente, porterà a produrre un circolo virtuoso che consentirà di raggiungere la soluzione finale che soddisfa le necessità del cliente e presenta i maggiori vantaggi economici. La soluzione finale consisterà quindi nel compromesso ottimale tra la struttura fisica del sistema e le politiche di gestione e controllo dello stesso.

Fase 4 – Implementazione della soluzione

Questa fase consiste nell’implementazione sul sistema reale della soluzione definita tramite l’analisi del sistema modellato. Il team LAC è in grado di supportare il cliente in questa delicata fase, sia affrontando eventuali problemi contingenti che potrebbero emergere, sia svolgendo un’attività di formazione mirata al personale aziendale. Laddove necessario, possono anche essere sviluppati strumenti software, integrati con i sistemi informativi del cliente, tali da supportare tutti gli aspetti di gestione operativa introdotti a seguito dell’implementazione della soluzione.